Diritti di Innovatori in Europa

Argomenti per un Sistema Snello e Democratico di Proprietá Intelletuale
English Deutsch Français

Il stabilimento del brevetto europeo sta sfornendo migliaia di brevetti su algoritmi messi in opera per elaboratore (computer) ogni anno, in contrasto col spirito e la lettera del diritto, e sta lavorando per rendere questa pratica incorrigibile ed irreversibile.

Un brevetto informatico (brevetto di software) e un diritto di vietare la publicazione, distribuzione ed esecuzione di una categoria di programmi possibili che funzionarebbero su elaboratori universali, ció e quelli utilizzati dalla genter normale e nella rete. Secondo la legge europea questo genere di divieto non dovrebbe esistere. Il lavoro del programmatore e già adeguatamente protetto dal diritto d’autore, e il brevetto invece é un mezzo per espropriare i producenti di programmi, regalando ne i benefici ai producenti di brevetti. Peró il sistema del brevetto é catturati dai producenti di brevetti, cio e una communità di professionisti privati, aziendali e governativi che si conoscono bene e sono collegati da interessi, valori e cultura communi. Questa communità controlla la pratica del brevetto è qualche volta rompe e cambia le sue leggi in modo assai leggero secondo il suo bisogno, poiché normalmente nessuna forza esteriore si interessa per queste cose. Questa pratica tradizionale é peró giunta ai suoi limiti con il brevetto software, che, magari per la prima volta nella storia, ha provocato un contro-movimento esterno deciso e non del tutto inefficace.

In 2005, al momento del ultimo fallimento di una direttiva UE, l’industria del brevetto a cambiato la sua strategia, puntando sull’installazione di una sua propria corte europea che unirebbe regole senza alcun dibattito publico e senza possibilitá d’intervenzione corretiva da alcun legislatore eletto.

Nell’UE la giurisdizione fa parte dell’ordine costituzionale degli stati membri. Ma con il Trattato di Lisbona, entrato in vigore alla fine del 2009, lo sforzo per la creazione d’una corte suprema del brevetto europe e stato iscritto nella legge di base dell’UE. Nonostante questo rimuove l’interazione fra i tre poteri su livello nazionale, gli trattati fanno niente per compensare per questo difetto su livello europeo. Invece assicurano che tutto le inziative legislative saranno prese soltanto dalla corte suprema o dal Consiglio dei Ministri o la Commissione, cio è dai professionisti del brevetto. Questo gruppo è dunque arrivato assai vicino alla fine degli suoi sogni.

Documenti su questo sito

Ci sotto troverete punti d’entrata ai vari aspetti di questo sito, che a giocato un ruolo fondamentale come base di documentazione e analisi negli anni di battaglia sul brevetto software

  • Questo sito e gestito in modo collaborativo e multilinguale dal Gruppo Eupat.
  • Vicende del anno e del mese
  • storia ed introduzione
  • Draft Call to Action – Critiche e proposte per il sistema della proprietá in beni immateriali in Europa
  • Papers on Software Patents – Many of these are or were not directly accessible on the Net.
    • Emendamenti del Parlamento Europeo in Settembre 2003 – Stravince la maggioranza contro il brevetto software, che fu poi ignorata dal Consiglio e la Commissione.
    • 10 Chiarimenti Centrali – una presentazione della posizione FFII fatta su una conferenza nel parlamento europe un mese prima del voto finale
    • 22 Emendamenti di Compromesso Pluripartitico Rocard-Buzek-Duff del Giulio 2005 – In vista del sostengo della maggiorità parlamentare per questi emendamenti erano i partigiani della brevettabilitá a proporre la cancellazione del progetto di direttiva. – Poiché il consiglio dei ministri era strettamente negli mani degli funzionari del brevetto e dunque non c’era nessuna speranza di raggiungere un accordo in terza lettura, la stragrande maggioranza del parlamento votó in favore di questa proposta.
  • European Patent Policy Players – The people and institutions who have been influencing decisions regarding the limits of patentability and governance of the patent system in Europe and the world
  • Limits of Patentability in Europe – What is the effect of patents on the economy in general and on software in particular? Why do software patents tend to be so trivial? What exactly have the rules of patentability in Europe been and how did they change? Under what constraints is the patent system moving? What are our choices? With this collection of articles, members and friends of the FFII workgroup on software patents try to give answers.
  • Gruselkabinett der Europäischen Softwarepatente – Eine Datenbank der Monopole auf Programmieraufgaben, die das Europäischen Patentamt gegen den Buchstaben und Geist der geltenden Gesetze massenweise gewährt hat, und über die es die Öffentlichkeit nur häppchenweise informiert. Die Softwarepatent-Arbeitsgruppe des FFII versucht, die Softwarepatente herauszusuchen, besser zugänglich zu machen, und ihre Wirkungen auf die Softwareentwicklung zu zeigen.

Altri Siti

[ Brevetto ]
XHTML 1.0 valido! deplate
http://eupat.ffii.org
© 2010-04-25 Hartmut PILCH